Migranti, prende il via la “Settimana del tutore volontario”

pubblicato da LaRedazione
settimana tutore volontario

Prende il via la “Settimana del tutore volontario”, un ciclo nazionale di seminari, in programma inizialmente in 12 regioni, aperti ai cittadini interessati  e agli operatori del settore dell’accoglienza e della protezione dei minori stranieri non accompagnati. Lo comunica, in una nota, l’Autorità Garante per l’Infanzia.

Il primo appuntamento sarà in Lombardia, il 17 gennaio, a Cavenago di Brianza (Monza-Brianza). Tra i territori coinvolti: Calabria, Abruzzo, Liguria, Emilia Romagna, Umbria, Sicilia, Puglia, Basilicata, Molise, Sardegna e Toscana.

L’iniziativa mira a promuovere su tutto il territorio nazionale la figura del tutore volontario attraverso una serie di incontri che intendono coniugare la cultura giuridica con quella sociale e quella pedagogico – relazionale, nel superiore interesse del minore. “Con l’obiettivo di accrescere l’interesse verso il tutore volontario, che – viene spiegato – non è soltanto il rappresentante legale del minorenne straniero privo di adulti di riferimento nel nostro paese, ma è soprattutto figura attenta alla relazione con i ragazzi, capace di farsi carico dei loro problemi e dei loro bisogni”.

A fine 2018 in Italia erano stati nominati dai tribunali per i minorenni oltre 3 mila tutori volontari, cittadini animati dalla volontà di vivere una nuova forma di solidarietà sociale e di cittadinanza attiva.

I seminari organizzati in occasione della “Settimana del tutore volontario” “vogliono essere, oltre che spazi di sensibilizzazione e trasmissione di informazioni – conclude la nota – anche momenti di dialogo e confronto tra i tanti soggetti coinvolti nella tutela dei minori stranieri non accompagnati”.

Dopo il seminario di Cavenago sono già previsti quelli di Catanzaro, l’Aquila, Genova, Ferrara, Collestrada (Pg), Palermo, Taranto e Potenza.

Fonte: Calabria News 24

Articoli correlati