Giunta regionale, circola il nome dell’astrofisica Sandra Savaglio per l’assessorato alla cultura

pubblicato da La Redazione
sandra savaglio

Dopo il grande colpo del Colonnello di Caprio (Capitano Ultimo) per la delega all’ambiente si potrebbe ripetere il doppio colpo con l’astrofisica e la scienziata Sandra Savaglio quale possibile assessore alla cultura. Un nome prestigiosissimo e di valenza internazionale che circola negli ambienti politici. Non è dato sapere se è solo un nome e se vi sia, invece, qualcosa di fondato ma, se fosse vero, sarebbe un nome di altissimo livello. Sandra Savaglio, 52 anni, di Marano Marchesato è un’astronoma e astrofisica italiana, specializzata nello studio delle origini dell’universo, con un curriculum straordinario a livello mondiale. Basti solo accennare a quando apparve sulla prima copertina di “Time” quale simbolo di grandi scienziati europei che lavoravano negli Stati Uniti d’America. Attualmente, ritornata in Calabria, insegna astrofisica all’Unical.

Rimane ancora in auge il totogiunta riservato ai partiti con cinque assessorati che saranno designati da Forza Italia, Lega, Udc e Fratelli d’Italia, nei prossimo giorni con colloqui romani a tu per tu fra la Governatrice Jole Santelli ed i big dei partiti, Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni, Lorenzo Cesa e Matteo Salvini. Per l’Udc rimane in pole position il segretario regionale Francesco Talarico, per Forza italia circola il nome di Gianluca Gallo anche in virtù del grande successo elettorale raggiunto con oltre 12.000 preferenze, per la Lega in lizza Pietro Molinaro e Tilde Minasi, anche se per la Lega è necessario chiarire il fatto che non essendovi nello statuto la figura del consigliere supplente probabilmente si attuerà una deroga sulla norma interna che chi è assessore non può essere consigliere. Per Fratelli d’Italia  sfida fra il consigliere Luca Morrone, forte dei sui 8.200 voti e l’ex consigliere regionale Fausto Orsomarso.

Si attendono a breve le prossime mosse della Governatrice Jole Santelli con il consiglio regionale che potrebbe riunirsi entro il prossimo 10 marzo.

Redazione

Articoli correlati