Regionali 2020, la Lega a Cosenza città al 6,1%, flop del Commissario On. Invernizzi

pubblicato da LaRedazione
commissario invernizzi

La Lega di Matteo Salvini è da tempo immemore commissariata con il Commissario regionale, il deputato bergamasco, Cristian Invernizzi. Il Commissario Invernizzi oltre ad essere Commissario regionale ha inteso mantenere ad interim anche il Commissariamento su Cosenza città.

Ma ad osservare i dati elettorali espressi dalla Lega a Cosenza città con solo 1.705 voti, esattamente il 6,1% che è praticamente la metà di quanto preso su scala regionale con il 12,2%, non sembra che l’azione commissariale di Cristian Invernizzi su Cosenza abbia dato frutto alcuno. Basti solo pensare che finanche la sede del partito ubicata nella centralissima Corso Mazzini è stata chiusa anche nel periodo della campagna elettorale. E’ ovvio che in un partito normale un tale risultato imporrebbe le immediate dimissioni da parte del Commissario Invernizzi del ruolo ad interim di Commissario della città. Ma nella Lega questo non esiste. Nessuno può permettersi di dissentire.

Anche se i numeri parlano chiaro e non sono opinabili. Vi è da precisare inoltre che sui 1705 voti di lista presi a Cosenza città ben 693 sono andati solo al simbolo, mentre i nove candidati della lista hanno totalizzato 1.012 preferenze. Del resto la città non era rappresentata in lista da alcun candidato radicato in città e non poteva essere altrimenti. Ora si spera che i quadri dirigenti della Lega possano chiedere la fine del commissariamento che, dopo l’elezione di ben quattro consiglieri regionali, non ha più alcun senso.

Redazione

Articoli correlati