Home Politica Regionali 2020, Salvini: “il candidato del centrodestra vincerà”

Regionali 2020, Salvini: “il candidato del centrodestra vincerà”

by LaRedazione
candidato centrodestra


Il leader della Lega è in Calabria nel suo tour nel quale ha inaugurato la sede regionale a Catanzaro e la sede provinciale di Vibo Valentia.

Matteo Salvini ostenta una granitica sicurezza, quella che chiunque sia il candidato del centrodestra, vincerà le elezioni. Ed è su questa convinzione assoluta che si basa la mancanza di qualsiasi preoccupazione nell’evidente ritardo dell’individuazione del nome a Governatore. Tanto la vittoria è certa, pensa Salvini, lo si potrebbe indicare anche il giorno prima della presentazione delle liste. Ma spesso la troppa sicurezza può riservare, in quanto tale, amare sorprese.

La campagna elettorale può dirsi vinta solo dopo lo scrutinio delle urne. Inoltre con la probabile candidatura del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, con le sue liste civiche il centrodestra potrebbe subire, in termini, di consensi, una divisione da non sottovalutare.Le dinamiche elettorale regionali della Calabria non sono quella della Lombardia o del Veneto.

Il nome del candidato Governatore e i nomi dei candidati consiglieri hanno la loro fondamentale importanza nelle elezioni regionali dove il voto d’opinione è stato finora solo una chimera. “Vinceremo noi, chiunque sarà il candidato presidente. Per la prima volta anche la Lega entrerà in consiglio regionale per portare un bel cambiamento in Calabria. Il nome del governatore sarà scelto a breve, ma non mi toglie sonno”.

Sui 24 candidati della lista della Lega che parteciperà alla competizione elettorale Matteo Salvini ha affermato che la stessa sarà un  “mix di esperienza amministrativa e novità”. E nonostante le insistenze dei giornalisti sul nome del candidato Salvini ha detto solo che “un candidato ci sarà”. Una ovvietà da discorsi da bar della alta bergamasca, noti per l’altissimo livello intellettuale.

Come potrebbe, infatti, non esserci prima o poi visto che il 28 dicembre si devono presentare le liste. Nessun accenno a programmi ben definiti tranne le solite frasi di rito sulla sanità, sull’agricoltura e sulle infrastrutture che i calabresi sentono da decenni e decenni. Si attende, quindi, nei prossimi giorni il nome del candidato del centrodestra.

Un nome, qualsiasi esso sia, che per Matteo Salvini non potrà che essere vincente. Ma non sempre la ciambella esce con il buco.

La Redazione

Articoli correlati