Regionali, tanti i cambi di casacca in attesa delle candidature

pubblicato da LaRedazione

In un contesto di attesa e di confusione che non ha precedenti nella storia della politica regionale calabrese e che regna sovrana in tutti i partiti e finanche nei nuovi movimenti come i 5 Stelle, si registrano in continuazione nuovi posizionamenti all’interno dei partiti e cambi di casacca da una coalizione all’altra. Alcuni politici di lungo corso come i fratelli Gentile sono in attesa di un quadro politico ben definito per poi prendere una posizione, la più utile per consentire il ritorno in Consiglio regionale dell’On. Pino Gentile, detentore del record di longevità politica fra tutti i 1.020 consiglieri regionali d’Italia. Basti pensare che in Regione dal lontanissimo 1985, cioè da soli 34 anni, se rieletto, inizierà l’ottava legislatura consecutiva. Altri consiglieri regionali, e sono in tanti, sono pronti a candidarsi nelle liste di Fratelli d’Italia provenienti dalle liste che nel 2014 consentirono la vittoria del Governatore Mario Oliverio. Per non parlare del lungo elenco di consiglieri regionali che hanno bussato alla porta della Lega trovando finora la porta sbarrata. E non solo in Consiglio regionale si registra il consueto fenomeno del passaggio sul carro del vincitore o del presunto tale. Anche tanti consiglieri comunali, per ultimo, solo in ordine cronologico, il capogruppo consiliare del Pd a Catanzaro Lorenzo Costa, oggi pronto a sostenere la corsa del Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto da mesi in campagna elettorale per la Presidenza della Regione,  tanti sindaci e tanti amministratori sono, negli ultimi tempi, propensi a nuovi riposizionamenti in attesa della definizione delle forze in campo per la sfida delle regionali. Molto ambito il centrodestra, almeno finora, ma se dovesse andare in porto l’alleanza PdPentastellati non è detto che anche tale alleanza non possa divenire un polo di forte attrazione per chi cerca una nuova casa pur di rimanere nell’agone politico. Ovviamente a nessuno interessano i programmi, le idee ed i progetti per dare una svolta da una terra sofferente come la Calabria, ma questo, ci insegna la storia degli ultimi decenni, è un dettaglio del tutto trascurabile. L’importante è rimanere saldamente ancorati alla poltrona e a tutti i privilegi che la stessa comporta.

Gianfranco Bonofiglio

Articoli correlati