Home Cultura e Spettacoli Tarsitano: “Il festiva della pitta ‘mpigliata una opportunità di sviluppo turistico da ripetere ed allargare”

Tarsitano: “Il festiva della pitta ‘mpigliata una opportunità di sviluppo turistico da ripetere ed allargare”

by LaRedazione
pitta mpigliata

Tarsitano: “Il festiva della pitta ‘mpigliata una opportunità di sviluppo turistico da ripetere ed allargare”. Antonella Tarsitano, amministratore dell’Hotel Park 108 di Lorica e Presidente di Confcommercio Sila Grande, plaude al festival itinerante della Pitta ‘mpigliata, la manifestazione di marketing territoriale promossa ed organizzata dall’assessore alle attività produttive di San Giovanni in Fiore, Milena Lopez.

Come si ricorderà l’iniziativa si è svolta nel week and dell’epifania in collaborazione con otto strutture ricettive tra Camigliatello silano, Lorica e San Giovanni in Fiore facenti parte della rete turistica “Destinazione Sila” che hanno offerto ai propri ospiti il dolce sangiovannese tra i più buoni e rinomati della Calabria: la pitta ‘mpigliata, appunto, di cui sono stati fornite dal Comune di San Giovanni in Fiore.

“La nostra struttura ricettiva – ha affermato Antonella Tarsitano – ha accolto immediatamente la proposta dell’assessore Lopez, comprendendone il valore intrinseco che è rappresentato dalla possibilità di poter valorizzare e promuovere una tipicità culinaria calabrese e, con essa, l’intero territorio di riferimento tra i tanti turisti provenienti da fuori regione, in un week and, peraltro, di alta stagione. La degustazione è stata apprezzatissima, la pitta ‘mpigliata è stata oltremodo gradita, andando a ruba, e ciò ha rappresentato un modo ottimale per parlare anche delle nostre tradizioni, degli usi e dei costumi che caratterizzano San Giovanni in Fiore e l’intero altopiano silano, soffermandoci sull’offerta culturale di cui l’intera area dispone, fatta anche di beni storico/architettonici di altissimo spessore e valore come l’Abbazia Florense nonché di siti culturali  come il museo Demologico e la Mostra Fotografica Saverio Marra che rappresentano un luogo dove apprendere la storia e le tradizioni Silane e nello stesso tempo un archivio antropologico di grandissimo interesse. La curiosità, inoltre, che i nostri ospiti hanno manifestato per la storia del prodotto dolciario ha dato vita ad un  interscambio formativo sull’arte culinaria assai interessante, che ha indubbiamente accresciuto l’interesse dei turisti, che solitamente vengono in Sila per godere del paesaggio innevato e per sciare, sulla complessità della proposta turistica che offre il territorio, manifestando il desiderio di conoscerla meglio”.

“La tipicità  è quel valore aggiunto che il turista, oggi più che mai, ricerca sui territorio – conclude Antonella Tarsitano – Per cui dal nostro punto di vista, squisitamente imprenditoriale, riteniamo che la scelta dell’assessore Lopez sia stata ottimale, sia come risposta alle nuove esigenze turistiche che come promozione dell’immagine stessa della Calabria e, in particolare, della nostra Sila. Mi auguro, pertanto, che questa esperienza e questa manifestazione si possa ripetere anche il prossimo anno”.

L’assessore Lopez, soddisfatta del buon esito della iniziativa e per la parole di elogio ricevute dalla presidente di Confcommercio Sila Grande, ha espresso la propria volontà a proseguire in questa direzione anche per le tante altre tipicità florensi, di indiscusso valore.

“Il mandato della sindacatura Belcastro  – afferma l’assessore Lopez – scadrà a maggio. Fino ad allora proseguirò nel percorso intrapreso, in collaborazione con tutti gli attori del territorio, di promozione e valorizzazione delle nostre eccellenze, consapevole dell’importanza di fare rete con quanti perseguono il nostro stesso obiettivo che è quello di dare una possibilità di sviluppo e di crescita alla nostra terra. Rispetto a ciò sono io che ringrazio la dott.ssa Tarsitano e con lei tutti i coraggiosi imprenditori del luogo che hanno creduto che anche in Calabria è possibile fare impresa con successo e che, con il loro lavoro ed il loro impegno quotidiano, arricchiscono il nostro tessuto sociale ed economico”.

Riceviamo e pubblichiamo 

Articoli correlati