“Reggio plastic free”, consegnate 7000 borracce di alluminio agli studenti reggini

pubblicato da LaRedazione
borracce studenti

Parte dal ‘Convitto nazionale Tommaso Campanella’ di Reggio Calabria la consegna agli studenti reggini di oltre 7000 borracce di alluminio per sensibilizzare i giovani alla riduzione del consumo di plastica. L’iniziativa rientra nel progetto ‘Reggio plastic free’, partita la scorsa estate.

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, con il vicesindaco delegato all’ambiente Armando Neri, il consigliere delegato al servizio idrico Paolo Brunetti e l’assessore all’istruzione Anna Nucera, hanno incontrato gli studenti per parlare di acqua, riciclo, risorse e inquinamento. Accolti dalla dirigente scolastica Francesca Arena, riporta una nota del Comune, i rappresentanti istituzionali, hanno parlato ai giovani del ciclo e dell’approvvigionamento idrico, spiegando percorsi e sistemi attraverso i quali l’acqua giunge ai nostri rubinetti. Lo hanno fatto col supporto tecnico dell’architetto della Sorical Luigi Cassio, che attraverso le immagini, ha mostrato ai ragazzi dell’istituto, che abbraccia una larga fascia di età che va dalla scuola primaria alla secondaria di secondo grado, come l’acqua del Menta giunge nelle case.

“Abbiamo deciso di iniziare da questo istituto la distribuzione di quasi 8 mila borracce – ha spiegato Falcomatà – perché il Convitto racchiude simbolicamente tutto il ciclo di studi.

L’Amministrazione deve orientare la sua politica verso il rispetto per l’ambiente, perché lavorare oggi a politiche che riducono i consumi e rispettano l’ambiente significa riconsegnarvi un mondo all’altezza dei vostri sogni. Noi – ha concluso il primo cittadino – lavoriamo per questo. Questo è il senso racchiuso nell’iniziativa di oggi”.

Oggi toccherà agli studenti dell’Istituto ‘Principe di Piemonte’ ricevere le borracce.

Fonte: Dire

Articoli correlati