Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Sabato, 15 Dicembre 2018
itenfrdees

È stata consegnata al Prefetto di Cosenza, la dichiarazione dello Stato di Agitazione dei dipendenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza. Il documento a firma dei sindacati Cgil Cisl Uil, insieme a Fials e Fsi, denuncia il disinteresse dei vertici dell’Azienda alle richieste provenienti dai sindacati che sollecitavano la convocazione un tavolo di contrattazione per l’applicazione dei provvedimenti atti a valorizzare la professionalità dei dipendenti.

Posted On Venerdì, 14 Dicembre 2018 11:34

La mediazione penale è, da oltre un decennio, la più diffusa pratica di “giustizia riparativa” in Italia, un modello di intervento sui conflitti, originati da un reato o che si sono espressi attraverso un reato, caratterizzato dal ricorso a spazi, tempi e strumenti che consentono alle parti coinvolte nel reato di incontrarsi per gestire insieme, responsabilmente, gli effetti generati dal reato. Se n’è discusso in maniera approfondita nel corso della giornata di studi dedicata alla “Giustizia riparativa e mediazione penale, 18 anni di collaborazione, un’esperienza consolidata”, nella Sala oro della Cittadella regionale a Catanzaro, alla presenza di autorevoli esponenti istituzionali, professionisti ed esperti del settore nel quadro della giustizia riparativa e della mediazione penale. Ed è la storia di Antonio che racconta il desiderio di essere perdonato e di come nel corso che rientra nelle procedure della giustizia riparativa incontrato all’Istituto penitenziario di Siano gli ha cambiato la vita e aperto il cuore “alla riparazione” e oggi da ex detenuto può guardare al mondo con altri occhi a raccontare l’importanza di questo nuovo approccio.

Posted On Giovedì, 13 Dicembre 2018 09:47

L'accordo stipulato fra la Regione Calabria attraverso l'ex Commissario ad Acta per la sanità, Massimo Scura, finalmente sostituito dal Generale dei Carabinieri, Saverio Cotticelli, e l'Inps, per come è stato stipulato e per gli effetti nefasti che ha prodotto è oggetto di discussione, di interventi di specialisti del settore sanitario e finanche di rappresentanti parlamentari come l'On. Francesco Sapia, deputato 5 Stelle e membro della Commissione Sanità della Camera. Nessuno vuole disconoscere la giustezza nella guerra contro le false invalidità ma in merito a ciò è giusto ricordare che quando l'accertamento delle condizioni di salute che giustificavano il riconoscimento dello status di invalido civile con tutte le sue implicazioni era di competenza delle Commissioni mediche afferenti alle Asp, le stesse erano poi sottoposte al vaglio e al doppio controllo, in una fase successiva, dalle Commissioni Inps provinciali e nazionali oltre al fatto che nelle Commissioni di Prima Istanza delle Asp vi era, fra i componenti, un medico dell'Inps.

Posted On Martedì, 11 Dicembre 2018 08:43

Una crisi senza sosta che dura da dieci anni continua a mietere vittime su vittime. Mentre in alcune aree del Nord sembra che qualche piccola segnale di ripresa vi sia nel Mezzogiorno si continua a registrare dati negativi su dati negativi in un paese che è sempre più a due velocità. Anzi la questione meridionale che in alcuni anni era uno degli argomenti principe dei dibattiti parlamentari è oggi questione dimenticata e sottovalutata. Ma nell'ambito della questione meridionale vi sono territori poi che presentano ulteriori criticità. E' il caso della Calabria che non è certamente paragonabile sul piano del Pil, della ricchezza e della produzione alla Puglia, anch'essa regione del Sud.

Posted On Lunedì, 10 Dicembre 2018 09:15
Pagina 1 di 15