Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Lunedì, 10 Dicembre 2018
itenfrdees
« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Misiti e Melicchio, deputati Movimento 5 Stelle, a Diamante, rendono conto ai cittadini

Posted On Mercoledì, 10 Ottobre 2018 17:27
Alessandro Melicchio, Pietro Nigro, Massimo Misiti, Giovanni Amoroso Alessandro Melicchio, Pietro Nigro, Massimo Misiti, Giovanni Amoroso

Il punto sui lavori per il reddito di cittadinanza, l'intervento sui centri per l'impiego, i rapporti con l'Unione Europea, i procedimenti nelle Commissioni: è stato zeppo di argomenti l'incontro che, i deputati Massimo Misiti e Alessandro Melicchio hanno avuto con i cittadini di Diamante, una agorà moderata dal giornalista Pietro Nigro e con la partecipazione del responsabile del meet up della cittadina tirrenica Giovanni Amoroso.

Melicchio ha riferito che la Commissione Cultura , di cui fa parte, sta lavorando per la stabilizzazione dei ricercatori negli enti che sono dedicati esclusivamente alla ricerca. “Il precedente Governo ha fatto una buona legge ma ha dimenticato di metterci i soldi”, ha detto il parlamentare. Melicchio ha detto che dovrebbero andare a stabilizzazione 1000 precari.

Altro tema è stato quello dell'accesso libero al materiale prodotto dalla ricerca. Per Misiti, componente della Commissione Bilancio, i mesi che verranno saranno molto impegnativi. “l movimento economico dello Stato si basa su 850 miliardi, ma noi possiamo lavorare su 30 miliardi” ha detto il deputato. Misiti ha ribadito l’attenzione del Governo, in particolare del ministro alle infrastrutture Toninelli, anche per il porto di Diamante. “C'è la volontà di operare, ma bisogna pure tener conto dei tempi necessari”, ha concluso il parlamentare.