Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 18 Agosto 2019
itenfrdees

Elezioni comunali. A Belvedere il Movimento 5Stelle c’è. Misiti (M5S): “Ora è possibile cambiare: nessun cittadino si senta escluso”

Posted On Venerdì, 26 Aprile 2019 09:19
Massimo Misiti Massimo Misiti

“Belvedere può contare sulla nostra partecipazione alle consultazioni comunali del prossimo 26 maggio. Il Movimento ha, infatti, certificato la lista redatta dagli attivisti”. A comunicare la notizia è Massimo Misiti, deputato 5stelle, eletto alla Camera proprio nel collegio in cui ricade Belvedere. “Questo significa - continua Misiti - che i cittadini hanno, ora, l’occasione di diventare realmente artefici del proprio destino e di contribuire in maniera pregnante a cambiare la propria città, a darle una nuova vita, a seminare per una nuova crescita. Un’occasione che non deve andare perduta."

"Nelle prossime settimane, insieme ai candidati e agli attivisti, incontreremo i cittadini perché consideriamo fondamentale il contributo di tutti nell’arricchimento del nostro programma elettorale”. Con il placet dello staff centrale del Movimento prende il via, dunque, l’attività dei 5stelle di Belvedere in funzione delle elezioni amministrative. Nei prossimi giorni verranno presentati alla cittadinanza tutti e 13 i candidati che compongono la lista.

Il candidato a sindaco, invece, è già stato annunciato qualche settimana fa: si tratta, lo ricordiamo, di Renato Cipolla, 67 anni, professore in pensione, sposato, una figlia. Attivista 5Stelle dal 2015, Cipolla e gli altri attivisti conducono da anni diverse battaglie per il loro territorio.

“Sono le stesse - dice Cipolla - che porteremo, se i cittadini lo vorranno, all’interno del Comune. Per portare qualche esempio, l’istituzione dell’isola ecologica per il riciclo dei rifiuti, con un occhio alla raccolta differenziata porta a porta che, ancora oggi, manca in alcuna zone della città; poi la ristrutturazione, la messa in sicurezza e la valorizzazione del castello angioino-aragonese, acquistato dal Comune ma lasciato all’incuria; e, infine, l’impegno per l’acqua pubblica”.

 

 

 

 

Search

« August 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31