Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Lunedì, 18 Febbraio 2019
itenfrdees

Città di Troia, benvenuti nella storia di una meritatissima Bandiera Arancione

Posted On Venerdì, 01 Febbraio 2019 09:09

TROIA (FG) - 1000 anni di storia portati benissimo, 1000 anni di fede, arte, bellezza e spiritualità e sul pennone a sventolare è la Bandiera Arancione del Press Tour “Autunno Bandiere Arancioni a Rocchetta Sant’Antonio: aggiungi un borgo a tavola” . Un marchio di qualità, quello della Bandiera Arancione, conferito dal Touring Club Italiano ai piccoli comuni dell'entroterra che si distinguono per offerta e accoglienza. Il press tour finanziato dalla Regione Puglia, punta i riflettori sulle bellezze dei centri visitati, le eccellenze enogastronomiche, arte, cultura, stile di vita. L’obbiettivo della Regione? Far conoscere le peculiarità del territorio e sviluppare la proposta turistica dei Monti Dauni capace di coniugare tradizioni, sapori, saperi e bellezze artistiche, naturalistiche e archeologiche.

Quest’anno si celebrano i 1000 anni della cittadina di Troia e un anniversario così importante non poteva passare inosservato. Le battaglie per la difesa dell’agricoltura tradizionale, per il territorio, storie di uomini e donne appassionati e discreti che hanno dato gambe, corpo, cuore e cervello al percorso collettivo, facendo diventare la città di Troia quella che è, ossia esempio di come valorizzare storia, arte e natura in termini turistici. Cattedrale (XI secolo, dall’indubbio interesse architettonico), Museo del Tesoro (con gli Exultet), Museo ecclesiastico diocesano (ricavato nell'ex convento di San Benedetto) Palazzo d'Avalos, la Chiesa di San Basilio, tutte tappe importantissime del centro storico per capire gli avvenimenti di 1000 anni di storia, tradizioni, mentalità.

E’ la terra del “Nero di Troia”, uva nera apprezzata anche dallo svevo Federico II; un territorio che offre itinerari per escursioni e passeggiate, ricchi di storia come la Via Francigena. Lungo la vecchia Appia-Traiana, nei secoli hanno transitato eserciti e viandanti per recarsi da Roma a Brindisi. Una strada che giungeva nella Daunia, qui si incontrava la deviazione per Lucera, Arpi - l’attuale Foggia - e Siponto, per arrivare poi a Monte Sant’Angelo dove c’è la grotta nonché il Santuario di San Michele Arcangelo, oppure per proseguire per Ordona e Canosa. Tutto pronto per i festeggiamenti organizzati dall’Amministrazione comunale per questo momento storico. Un fitto programma, con appuntamenti per le famiglie e la cittadinanza, incontri e installazioni artistiche, convegni e giornate di studio, letture e performance, ma per maggiori informazioni è sempre meglio rivolgersi agli uffici dell’Info-point di Troia o rifarsi al sito ufficiale, nonché alla pagina Facebook del Comune.


Simona De Donato

 

Search

« February 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28