Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Sabato, 22 Settembre 2018
itenfrdees

Crollo del Pd, in Calabria ridotto al 14,7%, uno schiaffo per il Governatore Oliverio

Posted On Lunedì, 05 Marzo 2018 15:08
Mario Oliverio Mario Oliverio

Il Pd è crollato miseramente. Tutti avevano predetto tale disfatta tranne il Governatore della Calabria, Mario Oliverio, che, circondato dal suo cerchio magico e come gli ultimi giapponesi convinti ancora di essere in guerra, era convinto di chissà quali esiti elettorali. Ovviamente neanche un misero 14,7% riuscirà a far aprire gli occhi al Governatore Oliverio, che, continuando ad essere accerchiato dal suo cerchio magico che contribuisce a stravolgere la realtà, ora si impegnerà a sostenere che l'ultimo scorcio della sua fallimentare legislatura sarà protesa a far rinascere il Pd. Come se il responsabile principale della disfatta elettorale, potesse essere nello stesso tempo, il protagonista della rimonta.

Ma questo è il cerchio magico di Oliverio. In latri tempi dinanzi ad un simile disastro le dimissioni del segretario regionale, l'On. Ernesto Magorno, sarebbero stati una logica conseguenza, come sarebbe stata logica anche una rivisitazione all'interno del partito su come abbia gestito finora la Regione il "compagno" Mario Oliverio. Ma i tempi sono cambiati. L'importante è che Ernesto Magorno si sia accaparrata la sua seconda legislatura da Senatore e che Enza Bruno Bossio si sia garantita la sua certa rielezione. Il resto non conta nulla. Ma oramai i giochi sono fatti.

Mario Oliverio esce da questa competizione con le ossa rotte ed ora gli obiettivi politici di molti si spostano sulla Regione, sulla fortezza della cittadella. Si voterà nel 2019 ma non è detto che non siano in tanti i consiglieri regionali pronti a trasferirsi in lidi più sicuri.

Non è detto che Mario Oliverio concluda la sua legislatura. Certamente il Pd calabrese che crolla al 14,7% con un Pd che, a livello nazionale, si attesta intorno al 19%, apre una discussione inevitabile anche nel partito che potrebbe finalmente trovare il coraggio di liberarsi dalla morsa autoritaria di un Governatore che vuole governare tutto e da solo e da un segretario regionale che non ha mai convocato il direttivo regionale del partito per una franca discussione. se il partito continuerà a stare zitto e subire vorrà dire che si avvierà inevitabilmente sparire dalla circolazione. Basti pensare al dato di Cosenza città dove il Pd arriva all'11,9%. Percentuale non bassa, ma da totale disfatta. E nonostante tutto il silenzio regna ancora sovrano.


Redazione

 

 

Share/Save/Bookmark
« September 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30